CONDIVIDI

Matera – Tutto pronto in casa Olimpia Bawer Matera per ospitare al PalaSassi la capolista del girone D della serie B di basket, il Montegranaro. Per il recupero dell’ultima giornata d’andata delle regular season, rinviata a gennaio per via delle avverse condizioni meteorologiche, in scena il match di cartello tanto atteso. Una gara importante per diversi aspetti, in casa biancazzurra.

Bisogna fornire una prestazione adeguata dal punto di vista morale e fisica. Una gara da affrontare di petto, dove dimostrare di aver reagito davvero alle richieste della dirigenza materana, che ha chiesto massimo impegno ai propri atleti.

Al PalaSassi arriva una squadra completa, che con la firma di Rizzitiello ha completato un roster con nove giocatori importanti per la categoria. Sino ad ora, eccetto la prima giornata, Montegranaro ha vinto tutte le gare. “Ci siamo allenati bene.

Dovevamo recuperare dal punto di vista fisico, dopo lo sforzo contro Perugia e l’abbiamo fatto bene. Senza dubbio, quella contro Montegranaro è una partita di cartello – spiega coach Roberto Miriello –. Ma non sarà fondamentale ai fini della classifica. Giocheremo contro una squadra costruita per vincere, che con l’arrivo di Rizzitiello ha completato un roster con nove giocatori che farebbero la fortuna di qualunque squadra.

Un gruppo completo, che ha diverse scelte e tante opportunità in entrambe le fasi di gioco”. L’Olimpia Bawer Matera sa allo stesso tempo come affrontare la sfida. “Noi ci concentreremo sulla prestazione. SE c’è la prestazione si possono vincere tutte le partite, e questa non farà eccezione. Serve entrare in campo con la giusta mentalità e il giusto carattere, per portare a casa due punti che ci darebbero tanto morale”.

Laudoni analizza il momento e attende la sfida. “Abbiamo trovato una grande risposta contro Perugia, unendoci e aiutandoci. Dal meno quindici sino a passare in vantaggio e allungare nella ripresa. Una fatica enorme, che comunque vogliamo dimenticare e pensare solamente al Montegranaro.

Loro sono nove giocatori esperti, ma noi ad oggi non abbiamo nulla da perdere, quindi vogliamo metterci il massimo per ottenere il meglio da una ipotetica vittoria importante e pensare a fare meglio nel proseguo del campionato – spiega l’ala biancazzurra –. Vogliamo fare una bella partita e i due punti ci darebbero una grande forza mentale, quella che ci ha fatto lasciare un po’ di punti in giro.

OLIMPIA MATERA
OLIMPIA MATERA

L’impegno ce lo mettiamo tutti i giorni, spero che il pubblico lo capisca e il palazzetto sia pieno per darci una mano, ed insieme trascinarci ad un grande risultato”.

La dirigenza spera di regalare un’altra giornata di festa e integrazione ai migranti e richiedenti asilo della Cooperativa Auxilium, che con il loro entusiasmo ed il loro calore – e soprattutto il loro ritmo – hanno già riempito il PalaSassi nelle scorse settimane.

Una finalità duplice per l’iniziativa che si biforca e va anche in un’altra direzione, quella dei ragazzi. Infatti, la società spera di avvicinare i giovani e giovanissimi studenti al mondo dello sport e del basket lasciandoli godere gratuitamente di una delle gare più importanti della stagione, senza dubbio ricca di emozioni e giocate da categoria superiore, in accordo con la Consulta provinciale Studentesca di Matera. Al PalaSassi, la palla a due è prevista per le ore 21.