CONDIVIDI
Napoletani a Mosca
Napoletani a Mosca

Satriano – La stagione di “Le Valli del Teatro”, la rassegna teatrale organizzata dall’Associazione Piccoli Teatri a Satriano di Lucania e Sasso di Castalda, entra nel vivo questo week-end con due spettacoli da non perdere.Si comincia venerdì 16 Gennaio dal Teatro Anzani dove arriva il puro divertimento di “Casa di Frontiera”. Lo spettacolo è un ritorno per Satriano. Vent’anni fa venne infatti messa in scena con la regia di Gigi Proietti e fu un vero trionfo, <<la rappresentazione più esilarante mai andata in scena nel nostro teatro>> secondo Domenico De Rosa, direttore artistico della rassegna. La regia è ora firmata dallo stesso autore Gianfelice Imparato e nel cast spiccano attori di grande talento ed esperienza come Gaetano Amato e Piero Pepe.

Sabato 17 ci si sposta al Mariele Ventre ma sempre nel segno del divertimento. A Sasso di Castalda c’è “Napoletani a Mosca”, uno scherzo comico in 2 atti, tratto da una farsa di Anton Cechov riveduta e opportunamente corretta in napoletano. Protagonista dello spettacolo, Gigi Savoia, tra gli allievi più talentuosi di Edoardo De Filippo, affiancato da Renato De Rienzo e Gianni Parisi. Dopo una piccola pausa la rassegna ripartirà da Checov il 1 Febbraio con “Svenimenti” della talentuosa compagnia “Le Belle Bandiere” per la regia di Elena Bucci, che a Giugno sarà a Satriano per curare un laboratorio di una settimana per attori.

Nel frattempo mercoledì 21 Gennaio alle 10:30 comincerà anche la stagione teatrale per ragazzi con “L’antica tradizione di Pulcinella”. Si tratta del primo dei quattro appuntamenti che il Teatro Anzani riserverà ai più piccoli con due spettacoli mattutini per le scolaresche ( il 26 Febbraio ci sarà “Pinocchio Bambino Cresciuto Burattino”) cui si affiancheranno due spettacoli pomeridiani per bambini accompagnati dai genitori, con “Voglio la luna!”, il 7 Febbraio, interpretato da un ragazzo affetto dalla sindrome di Down, e “Piccoli Misteri”, il 22 Marzo, un’esperienza sensoriale sul palco rivolto ai piccoli dai 0 a 4 anni.