CONDIVIDI
Melfi Volley Olimpia Melfi
Volley Olimpia Melfi

Melfi – Dopo ben 26 successi di fila si interrompe il cammino idilliaco dell’Olimpia Volley Melfi, battuta nel capoluogo domenica scorsa dall’Asci Potenza per 3 a 1. A Potenza le ragazze di mister Vincenzo Pontolillo, scese in campo con il sestetto collaudato composto Anna Vicari in regia con Aurora Vitucci in diagonale, Caterina Di Lucchio con Giusy Del Prete e con le centrali Alessia Ciaco e Fabiana Caruso, non hanno disputato il loro solito match, del resto l’avversario che avevano di fronte era di quelli quotati, lo stesso con cui la passata stagione l’Olimpia si è giocata il campionato.  La tensione alta, per via di una sfida sentita, ha giocato probabilmente un brutto scherzo alla capolista, che al cospetto di un Asci ordinata ed efficace in battuta, tanto da mettere in difficoltà la ricezione delle melfitane, ha ceduto subito il primo set alle padrone di casa con il parziale di 25-14. Nel secondo set, vinto dalle melfitane, va segnalato l’ingresso in campo in cabina di regia di Filomena Urbano, su Anna Vicari protagonista di una gara non brillante. Malgrado l’affermazione nel secondo set, va segnalato comunque un calo di concentrazione dell’Olimpia che avanti 23-16 è stata capace di farsi quasi raggiungere dalle potentine (23-22), che poi hanno comunque ceduto le armi all’Olimpia, che ha chiuso il set con il punteggio di 25-22 a proprio favore.

Nel terzo set si è registrata la partenza sprint dell’Asci avanti sino al 10-3, ma con un’Olimpia ancora viva e brava a portarsi a ridosso delle potentine con il punteggio di 16-13, ma purtroppo questo recupero è risultato solo una fiammata, in quanto un nuovo calo dell’Olimpia ha consegnato il set alle padrone di casa che si sono imposte per 25-16 ed hanno replicato anche nel quarto e conclusivo set, vinto per 25-20. A Potenza l’Olimpia ha trovato di fronte un avversario del suo calibro, ma va detto che la capolista si è resa protagonista di numerosi errori, sono stati ben 56 i punti conquistati dall’Asci frutto di errori delle melfitane. Ad ogni modo questa battuta d’arresto non sminuisce certo il valore di Di Lucchio e socie, che sono tornate immediatamente al lavoro per affrontare le ultime due gare decisive di campionato, in vista dei play-off. Il 7 marzo l’Olimpia sarà nuovamente a Potenza per affrontare l’Asci De Vivo, e di sicuro la voglia di riscatto farà la sua parte e sarà uno stimolo in più. Da sottolineare l’estrema serenità di mister Pontolillo che senza problemi ha archiviato questa battuta d’arresto, sottolineando sempre e comunque i meriti di un gruppo che per oltre un anno non ha fatto altro che vincere, considerando fisiologica una battuta d’arresto; del resto maturata in trasferta e contro un team di tutto rispetto e dai trascorsi importantissimi.