CONDIVIDI

Breathing LandscapeVenosa (PZ) – Domenica 23 luglio 2017, presso Porta Coeli International Art Gallery di Venosa, sarà inaugurata la nuova mostra dal titolo “Breathing Landscape”, bi-personale degli artisti Vito Pace e Marcello Samela. Il Vernissage avrà luogo nelle sale espositive della sezione contemporanea dello storico Palazzo Rapolla, sede della galleria lucana, alle ore 19. Durante la serata interverranno: Aniello Ertico, Direttore di Porta Coeli, la dott.ssa Melanie Zefferino, curatrice della Florence Biennale, Lucio Pio Samela, curatore della nota critica alla mostra. Saranno presenti gli artisti. “Breathing Landscape” rappresenta il risultato del dialogo che le due autonomie creative espresse da Pace e Samela, intraprendono in modo diversissimo e allo stesso tempo affine nell’obiettivo.

I due artisti, infatti, partendo da presupposti e modalità differenti, sviluppano una ricerca sul paesaggio che ne esplora le diverse possibilità stilistiche ed espressive. Vito Pace con un’operazione dall’esterno verso l’interno, porta nello studio il paesaggio, estrapolando scorci attraverso la costruzione di apparati per la visione. Marcello Samela, invece, attraverso un’operazione inversa, dall’interno verso l’esterno, porta lo studio nel paesaggio, dove lo studio è inteso come vero e proprio laboratorio creativo.

Vito Pace, vive e lavora a Karlsruhe (Germania). La sua ricerca artistica si pone l’obiettivo di rimuovere qualunque ostacolo rappresenti motivo di inibizione al processo creativo. Ciò che conta per Pace è l’opera d’arte non come oggetto materiale, ma l’esplicitazione del procedimento che ha portato alla sua realizzazione. Le sue opere sono realizzate attraverso differenti tecniche, dalla scultura, al disegno, alle arti performative e visive, nella continua ricerca dell’esposizione del concetto che diviene lavoro e del processo atto a realizzarlo.

Marcello Samela che vive ed opera ad Avigliano (PZ), realizza opere che sono in continuo dialogo tra le modalità creative del passato e i nuovi linguaggi che la contemporaneità impone. Una ricerca artistica, la sua, che, nell’oscillazione tra un nostalgico manierismo e l’originalità, si concentra in un’esecuzione pittorica piuttosto libera, quasi una bozza in continua evoluzione che possa dare l’opportunità di inseguire e trovare più direzioni interpretative.

“Breathing Landscape” attraverso l’uso di opere di carattere fotografico/documentativo, grafico, pittorico e scultoreo, esprime pienamente la pluralità di concetti che la ricerca artistica dei due artisti intende perseguire.
La mostra sarà visitabile fino al prossimo 27 settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here