CONDIVIDI

MELFI. VOLLEY FEMMINILE. CAMPIONATO DI PRIMA DIVISIONE. L’OLIMPIA MELFI NON CONOSCE OSTACOLI, IMBATTUTA DA 365 GIORNI. UNA PLAUSO A MISTER PONTOLILLO.
olimpia volley melfiMelfi – Anche il Santa Maria Potenza è caduto sabato scorso sotto i colpi dell’Olimpia Melfi, che da un anno esatto non fa altro che vincere. Il 3 a 0 dello scorso turno è per le ragazze di mister Vincenzo Pontolillo la 16esima vittoria consecutiva, frutto di ben 15 risultati per 3 a 0 ed un solo 3 a 2, maturato contro l’Asci Potenza, che in precedenza, per l’esattezza il 30 novembre 2013, è stata l’ultima squadra ad aver avuto la meglio contro Vitucci e socie con il risultato di 3 a 2. Morale alto in casa Olimpia dopo l’ottima prestazione contro il quotato team potentino; assolutamente appagato il tecnico melfitano per la prova espressa dalle proprie ragazze, sempre concentrate, concrete, mai sopra le righe, perfette in battuta e consapevoli del valore delle ospiti hanno offerto una buona prova di maturità, lasciando sul campo al Santa Maria 18 punti nel primo set e 19 e 14 negli altri due. In campo mister Pontolillo ha schierato la formazione titolare con le sorelle Fabiana e Stefania Caruso, Aurora Vitucci, Maria Pia De Marco, Anna Vicari e Caterina Di Lucchio, protagonista di una gara in attacco superlativa; un sestetto rimasto immutato per quasi tutta la gara, registrando nel terzo set l’ingresso in campo di Alessia Ciaco al posto di Maria De Marco, che ha risposto positivamente alla chiamata del tecnico Pontolillo. Archiviato con successo la sfida contro il buon Santa Maria, sabato prossimo le melfinane saranno chiamate ad una trasferta ostica, in casa del Marcone Muro Volley. Le muresi oggi viaggiano a quota 12 punti, 3 in meno dell’Olimpia che assieme all’Asci sono a punteggio pieno; 3 punti mancanti al Marcone a seguito della sconfitta con l’Asci, che sabato 13 dicembre sarà di scena a Melfi. Quanto detto dimostra come questi giorni sono e saranno impegnativi per le melfitane, ma il buon lavoro in palestra, il morale alto, la concentrazione in gara e la certezza di poter contare su tutta la rosa al momento del bisogno, fanno ben sperare l’allenatore melfitano, pienamente soddisfatto delle proprie ragazze, ma anche consapevole che non si dovrà assolutamente abbassare la guardia già da questo fine settimana a Muro Lucano.